Tennis e omosessualità: non è un coming out per uomini deboli

gAceCupTENNIS – Il nuotatore olimpico Ian Thorpe ha fatto coming out. Quello che nel tennis hanno avuto il coraggio di fare Billie Jean King, Martina Navratilova e Amelie Mauresmo, ma che ancora a nessun tennista maschio è riuscito. Possibile che non ce ne siano?

L’ex nuotatore australiano Ian Thorpe ha fatto recentemente coming out in un’intervista rilasciata alla TV Channel 10. Thorpedo”, così come era soprannominato dai più, è stato considerato uno dei più forti nuotatori di sempre prima dell’arrivo di Michael Phelps: ha collezionato 5 ori olimpici e 11 ori ai mondiali di nuoto.  Continua a leggere

Billie Jean King, con lei il tennis diventò donna Oggi l’anniversario della Battaglia dei sessi

La regina di tre Wimbledon, è più nota per la “Battaglia dei Sessi” contro Bobby Riggs che per i suoi 12 Slam in singolare. Ubaldo ne aveva scritto ricordandone il primo successo agli internazionali d’Italia del 1970 su Julie Heldman. La partita si giocò all’Astrodome di Houston il 20 settembre 1973.

Continua a leggere

Uomini e donne sono uguali

Billie Jean King and Rosmay Casals

Billie Jean King and Rosmay Casals

Nel 1973, gli US Open diventano il primo torneo dello Slam a offrire montepremi uguali per  i tornei maschile e femminile. Merito delle battaglie di Billie Jean King e Rosemary Casals: amiche, compagne di doppio e di lotta. Erano avversarie nella finale del Pacific Southwest Open del 1971. Una partita destinata a cambiare la storia. Continua a leggere

Il Barone Gottfried Von Cramm

Profilo del barone Gottfried von Cramm, vincitore di due Roland Garros, ma considerato il più grande numero due di sempre… Morto in un incidente stradale, vide la sua carriera frenata dal nazismo, che non riuscendo a usarlo come “testimonial” lo incarcerò con l’accusa di omosessualità! Nel 1938 non potè giocare un edizione di Wimbledon che probabilmente avrebbe vinto.

Di lui si dicono principalmente due cose: che fu, probabilmente, il più forte n. 2 della storia del tennis (mi raccomando, calate sempre tutto ai tempi di cui parliamo!) e poi che era nobile non solo di nome, ma anche di fatto.

Continua a leggere